“La vita è un bene indisponibile, il soggetto non può decidere di interromperla mai”. Prossimamente su queste pagine, tratteremo il tema: “rinuncia (richiesta di sospensione) di trattamenti sanitari salva-vita”.

Un tema scottante quello di un brutto termine entrato nella bocca di tutti, eutanasia. Letteralmente buona morte, è un tema scottante il giuramento di Ippocrate recita infatti: “Non somministrerò ad alcuno, neppure se richiesto, un farmaco mortale, né suggerirò un tale consiglio; similmente a nessuna donna io darò un medicinale abortivo”.

La questione della correttezza morale della somministrazione della morte è un tema controverso fin dagli albori della medicina.

Fini religiosi, obiezione di coscienza, dibattito politico, a questo ci viene incontro la legge e cercheremo di capire cosa esattamente il legislatore ci vuole dire con l’art. 580 del codice penale.

No responses yet

Lascia un commento

Commenti recenti
    Categorie
    Disclaimer

    Le informazioni contenute nel presente sito internet sono frutto di una accurata selezione di notizie da noi considerate attendibili o relative a fatti che coinvolgono il  nostro lavoro ed i nostri operatori. Non se ne garantisce l’accuratezza o la completezza e nulla, in questo sito, è stato realizzato per fornire questa garanzia. Micu3000, il Gruppo ETAV e le associazioni ad esso aderenti non si assumono alcuna responsabilità per i danni derivanti dall’uso d’informazioni contenute in questo sito. Il presente sito web non contiene informazioni aggiornate con cadenza periodica e non può quindi essere considerato “periodico” o in ogni caso “prodotto editoriale” ai sensi dell’art. 1 legge 62/2001. L’aggiornamento del presente sito web avviene di volta in volta secondo le necessità dell’Associazione Diritti del Malato e della Micu3000 Associazione Consumatori e a suo insindacabile giudizio.

    Nomi, marchi e alcuni testi o immagini presenti sul sito appartengono ai legittimi proprietari e sono riportati per scopi informativi.