La notte del 23 dicembre un anziano di 92anni viene colpito da infarto, tempestivo l’intervento dell’ambulanza che trasporta l’uomo al vicino ospedale per le cure d’urgenza.

Ristabilizzato e fuori pericolo, i medici decidono di trasferire l’anziano in una struttura residenziale di riabilitazione e lungodegenza. Da qui, i familiari dell’uomo non hanno più notizie di lui, nemmeno telefonicamente.

Dopo l’ennesimo tentativo di avere informazioni, i familiari decidono di rivolgersi all’Associazione per i Diritti del Malato: “Si stanno violando i principi fondamentali della carta dei diritti, la pandemia da Covid-19, non può fermare il diritto dei pazienti e dei loro congiunti”.

No responses yet

Lascia un commento

Commenti recenti
    Categorie
    Disclaimer

    Le informazioni contenute nel presente sito internet sono frutto di una accurata selezione di notizie da noi considerate attendibili o relative a fatti che coinvolgono il  nostro lavoro ed i nostri operatori. Non se ne garantisce l’accuratezza o la completezza e nulla, in questo sito, è stato realizzato per fornire questa garanzia. Micu3000, il Gruppo ETAV e le associazioni ad esso aderenti non si assumono alcuna responsabilità per i danni derivanti dall’uso d’informazioni contenute in questo sito. Il presente sito web non contiene informazioni aggiornate con cadenza periodica e non può quindi essere considerato “periodico” o in ogni caso “prodotto editoriale” ai sensi dell’art. 1 legge 62/2001. L’aggiornamento del presente sito web avviene di volta in volta secondo le necessità dell’Associazione Diritti del Malato e della Micu3000 Associazione Consumatori e a suo insindacabile giudizio.

    Nomi, marchi e alcuni testi o immagini presenti sul sito appartengono ai legittimi proprietari e sono riportati per scopi informativi.